Esperienze formative

La proposta per il XVIII° Corso di tecnica vivaistica viticola è la Georgia, terra di antichissima viticoltura che ha la vite nella propria storia e nel proprio DNA, infatti la leggenda narra infatti che Santa Nino, originaria della Cappadocia ed andata a predicare il cristianesimo in quelle lontane terre, nel 327 d.c. per convertire il re d'Iberia usò quello che oggi è il simbolo della cristianità georgiana, ossia una croce fatta con i tralci di vite.

Il viaggio di studio ha portato i vivaisti italiano a conoscere una realtà vitivinicola recente ed in grande evoluzione:  la storia del vino sudafricano ha neppure 400 anni, infatti risale al 1659 la prima bottiglia prodotta a Cape Town.

Nel 2012 il viaggio di studio della M.I.V.A. ha portato i vivaisti italiani nell'imbelico del Mar Nero, la Crimea: il clima di questa terra avvolta dal mare è in alcuni casi temperato, in altre zone più freddo ed in particolari