Una proposta per il 2019: la Georgia

La proposta per il XVIII° Corso di tecnica vivaistica viticola è la Georgia, terra di antichissima viticoltura che ha la vite nella propria storia e nel proprio DNA, infatti la leggenda narra infatti che Santa Nino, originaria della Cappadocia ed andata a predicare il cristianesimo in quelle lontane terre, nel 327 d.c. per convertire il re d'Iberia usò quello che oggi è il simbolo della cristianità georgiana, ossia una croce fatta con i tralci di vite.

La proposta è di svolgere il Corso dal 20 al 27 luglio, partenza dall'aeroporto di Fiumicino (Roma).

Le persone interessate a partecipare possono contattare la segreteria  >>> CLICCANDO QUI <<<